TEST DI CORROSIONE

Le prove di corrosione prevedono l’attacco di un materiale metallico da parte di un agente chimico, secondo condizioni determinate dalle norme di riferimento. Le reazioni che ne derivano sono il risultato di fenomeni elettrochimici e consentono di trarre conclusioni sulla resistenza del materiale all’usura e all’esposizione a determinati agenti.

Sider Test effettua tali prove secondo metodi accreditati EN ISO 17025.

Inoltre, per quanto riguarda le prove di criccatura HIC (Hydrogen Induced Cracking Test NACE TM0284/TM0177), criccatura da tensocorrosione SSC (Sulphide Stress Cracking Test NACE TM0177) e grado di bandificazione delle microstrutture, il nostro è l’unico laboratorio italiano a essere stato accreditato dall’organismo PDO (Petroleum Development Oman).

Tipologie di corrosione eseguite:

CORROSIONI INTERGRANULARI

PITTING E CREVICE

CORROSIONI INDOTTE DA IDROGENO

FAILURE ANALYSIS

Attraverso la failure analysis, o analisi di danno, è possibile indagare le cause di rottura, danneggiamento o anomalia di funzionamento di un componente metallico.

Grazie a prove distruttive e controlli non distruttivi condotti sul pezzo in questione, Sider Test è in grado di assicurare risposte accurate e veloci e può proporre soluzioni di carattere metallurgico utili a evitare il ripetersi del fenomeno dannoso.

Al fine di garantire una failure analysis capace di illustrare le ragioni della rottura e di indicare le possibili soluzioni al problema, i nostri ingegneri dei materiali e metallurgisti avranno bisogno di conoscere quante più informazioni possibili sulla vita e le condizioni di impiego del componente.

Il ricorso alle tecniche di ingrandimento (anche mediante SEM-EDS), consentirà di indagare modalità di rottura, punto di innesco e propogazione della cricca. Questi esami, supportati dalle informazioni fornite dal cliente e da documenti quali certificati del materiale o disegni del componente, permetteranno di comprendere se il danno è stato determinato da errori progettuali, materiale non conforme, trattamenti termici inadeguati o cattive condizioni di impiego e, quindi, indicheranno eventuali misure correttive da adottare in fase di progettazione, costruzione o esercizio.

ANALISI DELLA COMPOSIZIONE CHIMICA

L’analisi chimica consente di determinare la composizione del materiale e provvedere alla sua classificazione.

Modalità utilizzate:

ESAMI METALLOGRAFICI

Le osservazioni metallografiche approfondiscono la conoscenza della struttura del materiale attraverso tecniche di ingrandimento utili a ottenere diverse informazioni. In questo genere di controlli l’esperienza e la competenza del tecnico di laboratorio risultano di fondamentale importanza.

Attraverso una strumentazione moderna e l’esperienza di personale qualificato il laboratorio è in grado di effettuare esami macrografici, micrografici e controlli via replica, di provvedere alla determinazione della frazione volumetrica delle seconde fasi e della dimensione media del grano, di stabilire il grado di bandificazione delle microstrutture e di determinare il grado di inclusioni nel materiale.

Principali test metallografici eseguiti:

PROVE MECCANICHE

Le prove meccaniche indagano le proprietà del materiale quando questo è sottoposto a sollecitazioni esterne. Conoscere a fondo le proprietà meccaniche costituisce un fattore cruciale per valutare l’idoneità del materiale esaminato a svolgere il particolare impiego cui è destinato.

Le prove meccaniche eseguite comprendono:

TRATTAMENTI TERMICI

Operazioni di riscaldamento eseguite secondo determinati principi e parametri prestabiliti (quali ambiente, durata, temperatura) conferiscono al materiale significative modifiche strutturali, incidendo per questo motivo sulle sue proprietà.

Sider Test è in grado di eseguire mediante appositi forni di dimensioni 300x500x600 mm e 260x400x800 mm i seguenti trattamenti termici su spezzoni destinati al prelievo del provino da testare: rinvenimento, distensione, ricottura, normalizzazione, tempra e solubilizzazione.

CONTROLLI NON DISTRUTTIVI

I controlli non distruttivi permettono di analizzare la qualità del materiale senza bisogno di alterarlo o di prelevare alcun campione. Tali prove consentono quindi di localizzare e valutare eventuali difetti del materiale senza comprometterne l’integrità e la funzionalità.

Tecniche non distruttive utilizzate:

  • LIQUIDI PENETRANTI
  • MAGNETOSCOPIA
  • ULTRASUONI
  • CONTROLLO VISIVO
  • RADIOGRAFIA e GAMMAGRAFIA

Il personale di Sider Test è in grado di svolgere controlli non distruttivi secondo i metodi sopra elencati sia nella propria sede che presso gli stabilimenti delle aziende che ne facciano richiesta.

Per gli esami radiografici il laboratorio si avvale dell’utilizzo di due bunker con apparecchiature che permettono di radiografare fino a 90 mm di spessore. Si avvale, inoltre, di apparecchiature gammagrafiche con isotopo tipo Ir-192, personale con patente adr e mezzi di trasporto per le sorgenti radioattive.
I nostri operatori sono certificati II e III livello secondo SNT-TC-1A e ISO 9712.

COLLAUDO DIMENSIONALE

Attraverso il controllo dimensionale è possibile valutare la conformità di un determinato componente rispetto al relativo disegno progettuale. I rilievi, effettuati con strumentazione a elevata precisione, permettono di esaminare la corrispondenza e gli scostamenti tra le caratteristiche geometriche, le forme e le posizioni “reali” del prodotto lavorato con quelle “teoriche” indicate e quotate nel progetto tecnico.

Per le operazioni di misurazione, Sider Test si avvale di personale qualificato e utilizza una vasta strumentazione tecnica che include una macchina di misurazione a coordinate (Coordinate Measuring Machine) con campo di misura 700x500x500 mm, rugosimetri e diversi strumenti per rilievi dimensionali a banco (calibri e micrometri digitali e comparatori).

Oltre a essere effettuato per soddisfare le esigenze della clientela, il controllo dimensionale viene anche svolto per verificare le caratteristiche geometriche e la conformità rispetto alle norme dei campioni destinati a essere testati.

COSTRUZIONE DEI PROVINI

Nel corso degli anni la nostra azienda ha potenziato l’officina meccanica dove vengono costruiti i campioni da sottoporre a prova. Il risultato è stata la sensibile riduzione dei tempi di attesa per l’esecuzione dei test. Il servizio di costruzione e preparazione dei campioni viene offerto anche ai clienti dotati di un proprio laboratorio interno che ne facciano richiesta. La nostra officina prepara campioni per prove di trazione (di tipo piatto, tondo o filettato), resilienza, piega, durezza e microdurezza e per esami metallografici, analisi spettrometrica e prove di corrosione.

Grande attenzione viene riservata alla precisione delle lavorazioni effettuate, affinché il risultato abbia forme e dimensioni perfettamente conformi al dettato delle norme. Nella convinzione che la qualità della costruzione del provino sia una variabile imprescindibile per garantire l’attendibilità della prova stessa, lo stato di usura degli utensili viene costantemente monitorato e i provini vengono sottoposti a un meticoloso controllo dimensionale.

ALTRI TEST E PROVE PERSONALIZZATE

Sider Test è in grado di eseguire in via autonoma o in collaborazione con altri laboratori e istituti ulteriori tipologie di test, come CTOD (Crack Tip Opening Displacement), corrosione in nebbia salina (neutra, salino-acetica, cupro-salino-acetica), analisi chimica per via umida, prove di fatica, analisi di cessione del cromo e test su materiali non metallici. Su richiesta del cliente vengono eseguiti test e collaudi personalizzati.