Descrizione della prova

L’analisi spettrometrica a emissione atomica consente di individuare e quantificare all’interno di un materiale una serie di elementi, presenti entro certi intervalli di concentrazione. I campioni di prova, opportunamente lucidati, vengono analizzati attraverso la generazione di un arco elettrico scoccato sulla loro superficie dall’elettrodo dello spettrometro e la successiva emissione luminosa. Gli spettri atomici, diversi per ogni elemento, provocano l’emissione di determinate lunghezze d’onda, consentendo la quantificazione della composizione chimica del materiale. Per ovviare al possibile problema dell’assorbimento di radiazione attraverso l’aria viene diffuso dell’argon nella camera di scintillazione. Normalmente il provino viene sottoposto a più “sparate”, ovvero vengono generate più scosse elettriche in diversi punti della superficie del campione da analizzare.

I nostri strumenti sono in grado di rilevare la presenza degli elementi nei diversi materiali come riportato qui di seguito.

Acciai inossidabili e basso legati: Carbonio – Manganese – Silicio – Fosforo – Zolfo – Cromo – Nickel – Molibdeno – Alluminio – Cobalto – Rame – Niobio – Titanio – Tungsteno – Piombo – Stagno – Arsenico – Calcio – Tantalio – Boro – Azoto – Antimonio – Vanadio – Zirconio;

Leghe di Nichel: Carbonio – Manganese – Silicio – Fosforo – Zolfo – Cromo – Nickel – Molibdeno – Alluminio – Cobalto – Rame – Niobio – Titanio – Tungsteno – Stagno – Tantalio – Boro – Azoto – Antimonio – Vanadio – Ferro – Zirconio;

Leghe di Cobalto: Carbonio – Manganese – Silicio – Fosforo – Cromo – Nickel – Molibdeno – Cobalto – Titanio – Vanadio – Tungsteno – Ferro;

Leghe di Titanio: Carbonio – Manganese – Silicio –  Zolfo – Cromo – Nickel – Alluminio – Rame – Titanio – Vanadio – Stagno – Arsenico – Antimonio – Magnesio.

Le procedure interne del laboratorio relative all’analisi spettrometrica a emissione atomica sottovuoto di acciai al carbonio e bassolegati, acciai inossidabili, ghise, leghe di cobalto, leghe di nichel e leghe di titanio sono state validate da Accredia.

Principali metodi di prova

  • ASTM E 415-14 (accreditato): acciai al carbonio e basso legati
  • ASTM E 1086-14 (accreditato): acciai inossidabili austenitici
  • PROCEDURA OPERATIVA 04-145 RC (accreditato): acciai al carbonio e basso legati, acciai inossidabili, ghise, nichel, titanio, cobalto e relative leghe